AMMIRAZIONE E GRATITUDINE: L’UNIONE ITALIANA SCRIVE AL PRESIDENTE NAPOLITANO

Posted on April 23, 2013

0


FIUME\ aise\ – Il Presidente dell’Unione Italiana – organizzazione che rappresenta la Comunità Nazionale Italiana residente in Croazia e Slovenia – Furio Radin e il Presidente della Giunta Esecutiva dell’UI, Maurizio Tremul, hanno inviato un messaggio augurale al Presidente Giorgio Napolitano per la sua rielezione alla massima carica della Repubblica Italiana.

“È grande un piacere poterLe indirizzare le più calorose congratulazioni e i più fervidi auguri nostri personali, dell’Unione Italiana e della Comunità Nazionale Italiana in Croazia e Slovenia per la sua rielezione alla carica di Presidente della Repubblica Italiana”, scrivono Radin e Tremul. “Ci consenta di manifestare ammirazione per l’alto senso di responsabilità dimostrato con l’accettazione della più alta magistratura dello Stato, presupposto necessario al superamento della crisi politica in Italia, esasperata anche da problemi economici che si inaspriscono quotidianamente. Contiamo, per combatterla, sulla sua esperienza, che si è sempre tradotta in decisioni a difesa della Costituzione italiana e delle istituzioni”.

“Il popolo italiano – continuano i due rappresentanti dell’Unione Italiana – ha affidato a Lei l’ulteriore mandato per la soluzione dei suoi problemi e innanzitutto per il superamento di una grave crisi come quella che stiamo insieme vivendo. I giuliani istriani, fiumani e dalmati rimasti nella loro terra di origine, la ringraziano sentitamente per questa sua difficile, ma dovuta, scelta. Auspichiamo con Lei che l’Italia elegga in tempi brevissimi un governo autorevole di alto profilo e ritrovi la via per quella stabilità economica e per la leadership internazionale che competono al grande Paese che è sempre stata”.

Radin e Tremul si dicono quindi “certi che durante il suo secondo mandato Italia, Croazia e Slovenia, Paesi accomunati da una fitta rete di legami politici, economici e culturali, sapranno proseguire con convinzione e determinazione lungo il percorso avviato nello “Spirito di Trieste” del 2010 e proseguito alla Comunità degli Italiani e all’Arena di Pola del 2011. Il Suo contributo, siamo certi, sarà estremamente prezioso per l’ulteriore rafforzamento delle salde relazioni di amicizia e collaborazione, nonché di valorizzazione e tutela della ricchezza rappresentata dalle rispettive minoranze nazionali. Nondimeno proseguirà un’ancora più intensa iniziativa di ricongiungimento della Comunità Nazionale Italiana in Croazia e Slovenia e degli Esuli, alle cui attività Lei ha dato pieno riconoscimento morale svolgendo un ruolo determinante in sede di rifinanziamento delle stesse”.

“Tutto questo – concludono – consentirà di approfondire sempre più il senso di appartenenza comune al più ampio spazio europeo e euro-atlantico nel quale siamo chiamati a realizzare una sempre più intensa integrazione. In questo spirito accolga anche i nostri voti di serenità e benessere personale per Lei e per la sua consorte. Con profonda stima”.(aise)

Posted in: Uncategorized