Croazia – Madama Butterfly in scena al Teatro Nazionale Croato di Zagabria

Posted on October 6, 2016


É Madama Butterfly di Giacomo Puccini, ripresa dello spettacolo di Pier Luigi Pizzi allestito allo Sferisterio nel 2009, ad andare in scena al Teatro Nazionale Croato di Zagabria mercoledì 5 e venerdì 7 ottobre 2016 per celebrare il 20° anniversario del “Trattato tra la Repubblica Italiana e la Repubblica di Croazia sui diritti delle Minoranze” .

Lo spettacolo, coproduzione tra il Teatro Nazionale Croato e Macerata Opera Festival, è realizzato in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, l’Ambasciata d’Italia e l’Istituto Italiano di Cultura a Zagabria, l’Università Popolare di Trieste e  l’Unione Italiana.

Lo Sferisterio di Macerata offrirà un’alta rappresentazione della cultura italiana in Croazia. L’attenzione per il repertorio operistico, declinato secondo i canoni della contemporaneità, trova infatti riscontro nella qualità artistica degli spettacoli del Festival che si svolge ogni anno nella città  marchigiana  e nella sua capacità organizzativa, anche fuori dai confini maceratesi (proprio questo spettacolo è stato riallestito lo scorso autunno ad Ascoli, Fano e Fermo per la Rete Lirica delle Marche). Questa nuova occasione di coproduzione che riporta in scena con protagonisti italiani la Madama Butterfly di Pier Luigi Pizzi, una delle firme teatrali più conosciute al mondo e autore anche di scene e costumi, rappresenta una testimonianza importante dell’identità culturale e della lingua italiana, che attraverso l’Opera assurge a valore universale.

L’allestimento: Sulla scena che ricostruisce in toni intimi e delicati la memoria poetica del Giappone evocato con malinconia negli anni ’20, la giovane protagonista si trasforma da bianca farfalla vestita di veli e color giglio in una donna determinata, consapevole e lontana dagli usi tradizionali. La trasformazione è completa all’ultimo atto, in cui il suicidio è un messaggio di forza e personalità di una donna che porta fino in fondo le proprie convinzioni.

Il cast: Protagonista vocale è il soprano Donata D’Annunzio Lombardi, oggi tra le principali interpreti di questo repertorio, particolarmente apprezzata proprio per la sua interpretazione vocale e attoriale delle eroine pucciniane. Massimiliano Pisapia è Pinkerton, Giuseppe Altomare è Sharpless, Annunziata Vestri veste i panni di Suzu

Advertisements
Posted in: Uncategorized