TURISTI PIÙ SICURI IN ITALIA E ALL’ESTERO: PER DAL VIMINALE BILANCIO POSITIVO PER LA COLLABORAZIONE CON SPAGNA, CROAZIA E MONTENEGRO

Posted on September 10, 2015


ROMA\ aise\ – Mentre il periodo delle vacanze estive volge al termine, è già il momento dei primi bilanci. Si conferma positiva l’iniziativa delle attività di pattugliamento congiunto tra le Forze di polizia italiane con quelle di Spagna, Croazia e Montenegro. “Nelle principali località estive, meta di forte flusso turistico, i servizi svolti dalle pattuglie congiunte, dal controllo all’assistenza, – sottolinea oggi il Viminale in una nota – hanno permesso ai villeggianti di godersi le vacanze in maggior sicurezza”.
I servizi congiunti, che si svolgono in uniforme e senza armi di ordinanza, sono nati sulla scorta delle positive esperienze maturate negli anni e si rivolgono principalmente a assistere i rispettivi cittadini in vacanza nelle maggiori località estere, anche semplificando i rapporti con le polizie locali.
Le unità della Polizia di Stato hanno infatti operato con i colleghi stranieri in favore dei turisti italiani, nelle località estere, e per rafforzare il controllo del territorio nelle località italiane più frequentate dai turisti stranieri.
Per quanto riguarda la collaborazione con la Polizia spagnola, le zone individuate in Italia per le pattuglie sono state Roma, Firenze, Venezia e la costiera amalfitana, e in Spagna le città di Madrid e Malaga, e anche le isole di Ibiza e Formentera. I turisti hanno apprezzato in particolare la qualità dell’assistenza e la costante presenza, si legge nella nota. Nel corso dei pattugliamenti, gli operatori hanno fermato diverse persone responsabili di reati contro il patrimonio, soprattutto borseggi, e di spaccio di sostanze stupefacenti.
Lo stesso modello operativo è stato impiegato nelle città croate di Rovigno, Spalato, Dubrovnik, nell’isola di Pag e nella montenegrina Budva. L’attenzione è stata rivolta principalmente ai numerosi locali notturni frequentati da giovani e giovanissimi, attirati da deejay di fama internazionale. I controlli hanno portato all’individuazione di un nuovo tipo di droga sintetica chiamata “ballon”, con effetti simili all’extasy, che si inala per mezzo di un palloncino. (aise) 

Posted in: Uncategorized