Quattro film per ricordare la Grande guerra

Posted on May 21, 2015


Udine – Da sabato 16 maggio al via una rassegna organizzata dall’assessorato al Decentramento sulla memoria di quel conflitto e in occasione del centenario della Prima Guerra Mondiale

Quattro film per ricordare la Grande guerra

In via Riccardo Di Giusto a Udine è ancora visibile la casa dell’alpino omonimo, che fu il primo caduto italiano il 24 maggio di cento anni fa sul fronte orientale ai confini con l’attuale Slovenia. Da qui nasce “Riccardo, l’eco…il ricordo, la memoria”, un’opportunità di riflessione universale sull’atrocità e l’orrore di ogni guerra attraverso una rassegna cinematografica sulla memoria di quel conflitto, che ha tragicamente coinvolto il nostro territorio.

L’assessorato al Decentramento del Comune di Udine, infatti, proprio nel centenario della Prima Guerra Mondiale organizza un ciclo di proiezioni gratuite nei diversi quartieri cittadini per mettere in luce l’umanità delle piccole storie personali all’interno della grande storia, in cui l’assurdità e la follia della guerra sono diventati strumenti di sterminio per decine di milioni di persone.

“Una lente d’ingrandimento – spiega l’assessora al Decentramento, Antonella Nonino – sui tanti futuri rubati da questa guerra. Una riflessione sul dolore e le atrocità che si accompagnano ad ogni evento bellico. La rassegna “Riccardo” – continua Nonino – vede la collaborazione degli uffici dell’animazione del territorio insieme con i consiglieri comunali delegati di quartiere Federico Filauri e Mario Barel. Un esperimento di aggregazione e riflessione – conclude – che contiamo di poter ripetere anche in altri quartieri della città”.

A dare il via alla rassegna, inserita anche nel percorso pluriennale “Udine 1914 – 1918, Storie in corso”, sabato 16 maggio alle 20.30 nella sala polifunzionale di via Veneto 164 a Cussignacco, sarà la proiezione di “Orizzonti di Gloria”, capolavoro di Stanley Kubrick del 1957 con un indimenticabile Kirk Douglas nel ruolo di protagonista, coinvolto suo malgrado nel massacro determinato dal cinismo della gerarchia militare.
Il giorno successivo, domenica 17 alle 18, nell’auditorium Bellavitis in via XXV Aprile (nel quartiere dedicato a Riccardo Di Giusto) è in programma invece “Una lunga domenica di passioni”, film ambientato nelle trincee francesi, una storia toccante di produzione franco-americana del 2004 con Audrey Tautou per la regia di Jean-Pierre Jeunet.

Si riprende poi il weekend successivo, sabato 23 maggio sempre alle 20.30 di nuovo nella sala di Cussignacco, con “Joyeux Noël”, una verità dimenticata dalla storia, ovvero la tregua di Natale del 1914 fra soldati di trincea tedeschi, francesi e britannici. Una pellicola del 2005 carica di emozioni e risvolti umani, in cui i protagonisti non riescono più ad essere nemici nel macabro gioco bellico, inumano e crudele, del combattimento.

La rassegna si conclude domenica 24 maggio nell’auditorium Bellavitis alle 18 con “Gli anni spezzati”, film australiano del 1981 con un giovane Mel Gibson, nel ruolo di fante corridore, impegnato nella sanguinosissima battaglia di Gallipoli, sullo stretto dei Dardanelli. Una struggente colonna sonora si oppone in stridente contrasto alla crudezza spietata delle immagini, analogamente alla speranza di ogni soldato in opposizione alla devastazione della guerra, che spezza gli anni di milioni di ragazzi in un immenso olocausto, da Riccardo in poi.

Per l’occasione la biblioteca civica “Joppi” metterà infine a disposizione del pubblico un’accurata ricerca bibliografica sul tema. Per informazioni è possibile contattare il PuntoInforma in via Savorgnana 12 telefonando allo 0432/414717. L’ingresso a tutte le proiezioni, come ricordato, è gratuito.

http://www.ilfriuli.it/articolo/Spettacoli/Quattro_film_per_ricordare_la_Grande_guerra/7/143120

Posted in: Uncategorized