Mare: tecnologie marittime, un cluster per l’area Adriatico-Ionica

Posted on May 21, 2015


“Una ‘governance’ condivisa dell’innovazione e della ricerca nel campo delle tecnologie del mare, per mettere a sistema e valorizzare il comune capitale territoriale e sociale”. E’ questo, secondo l’assessore all’Università e Ricerca Loredana Panariti, l’obiettivo della conferenza“Le tecnologie del mare: dal Friuli Venezia Giulia alla macroregione Adriatico-Ionica”, che si è svolta a Triestenella sede della Presidenza.

L’Italia rientra nella strategia dell’Unione europea per lamacroregione Adriatico-Ionica, assieme ad Albania, Bosnia-Erzegovina, Croazia, Grecia, Montenegro, Serbia e Slovenia. Uno dei quattro pilastri della strategia riguarda proprio la “crescita blu“, tanto che la conferenza è stato inserita nel programma delle celebrazioni della Giornata europea del mare.
All’appuntamento, assieme all’assessore Panariti e al presidente di Ditenave Alfredo Pascolin, era presente anche il direttore dei rapporti istituzionali di Fincantieri Marcello Sorrentino, che ha sottolineato l’importanza, per una grande impresa cantieristica, di ragionare in termini di integrazione europea, proprio per meglio affrontare la competizione globale.

Nel corso dei lavori, si sono confrontati rappresentanti delle direzioni europee, del ministero dell’Università e Ricerca, di istituzioni scientifiche, delle imprese, insomma “un’opportunità importante per tutti i Paesi e le Regioni coinvolte di condividere informazioni, saperi e progetti”, come ha sottolineato l’assessore regionale Panariti.
“Lo scopo – ha spiegato l’assessore – è arrivare a costruire, mettendo in rete tutti i soggetti, un ‘cluster’ transnazionale delle tecnologie marittime, un obiettivo che si può raggiungere passo dopo passo, mattone dopo mattone, accelerando processi che sono già in atto in un’ottica di crescita comune”.

In autunno è previsto un altro appuntamento sul tema delle tecnologie del mare nel quadro della strategia Adriatico-Ionica, un’occasione – secondo l’assessore – per fare il punto sulle cose fatte e far progredire l’integrazione.

Posted in: Uncategorized