èStoria 2015, appuntamenti con il confine orientale

Posted on May 8, 2015


Si aprirà il 21 maggio a Gorizia l’undicesima edizione di èStoria, il festival internazionale della Storia, quest’anno dedicato al tema dei giovani. Tra gli innumerevoli appuntamenti, il cui calendario di massima è già disponibile sul sito web del Festival, ne segnaliamo alcuni di particolare interesse per le tematiche inerenti al confine orientale: sabato 23 maggio, nella Sala Verdi Palazzo De Bassa-passaggio Edling 2, incontro su Scene della guerra d’Italia, sulla testimonianza di G. M Trevelyan, storico e giornalista britannico, dislocato nella prima sezione della Croce Rossa Britannica sul fronte dell’Isonzo durante la guerra. «Ne trasse osservazioni originate da un’esperienza non tanto bellica quanto di umana solidarietà e di amicizia tra inglesi e italiani», si legge nella breve presentazione dell’incontro al quale interverrà Mario Isnenghi.

Domenica 24 maggio, dalle 15.00 alle 17.00, nella Sala Verdi di Palazzo De Bassa-passaggio Edling 2, gli storici Raoul Pupo e Roberto Spazzali tratteranno de 1975. Il Trattato di Osimo. A seguire un ricordo di William Klinger, il giovane studioso fiumano scomparso tragicamente a New Tork il 31 gennaio scorso. Sempre il 24, alle ore 15.00 nel Teatro Verdi (Via Garibaldi 2/A), Paolo Mieli introdurrà la tavola rotonda 1915. L’Italia alle trincee, in collaborazione con il Goethe Institut di Trieste.

 

LEGGI L’INTERO PROGRAMMA

http://www.estoria.it/files/PDF/ProgrammaEstoria2015.pdf

Posted in: Uncategorized