Delitto Klinger, il killer rischia l’ergastolo

Posted on April 20, 2015


Alexander Bonich continua a sostenere di avere ucciso William Klinger «per legittima difesa». A riportarlo è il portale online del quotidiano newyorkese Daily News, che ha fornito gli ultimi sviluppi relativi alla vicenda dell’omicidio del 42enne storico di origine fiumana e gradiscano d’adozione freddato ad Astoria Park a fine gennaio. Il quotidiano riferisce che nei giorni scorsi i pubblici ministeri del tribunale del Queens, una volta acquisito il maggior numero possibile di elementi probatori, hanno offerto a Bonich ed ai suoi legali la possibilità di patteggiare la pena. In buona sostanza l’ufficio del Procuratore Distrettuale del Queens aveva prospettato una pena di 24 anni di reclusione al traduttore e ricercatore americano di origine croata, se avesse riconosciuto l’omicidio volontario. Ma Bonich, che continua ad affermare di aver agito per legittima difesa, ha rifiutato di accettare l’accordo e la proposta è ufficialmente decaduta. L’imputato, reo confesso, continua a sostenere la propria tesi ed è disposto a rischiare l’ergastolo piuttosto che riconoscere le proprie responsabilità e patteggiare, cosa che avrebbe implicato un discreto sconto della pena.

 

LEGGI L’ARTICOLO

http://ilpiccolo.gelocal.it/trieste/cronaca/2015/04/17/news/delitto-klinger-il-killer-rischia-l-ergastolo-1.11248515

Posted in: Uncategorized