PASQUA IN KOSOVO: LE CELEBRAZIONI DEL CONTINGENTE ITALIANO

Posted on April 7, 2015


PRISTINA\ aise\ – Si è conclusa domenica pomeriggio la visita dell’Ordinario Militare, Monsignor Santo Marcianò, al contingente italiano in Kosovo.
Monsignor Marcianò è giunto in Kosovo giovedì 2 aprile ed ha incontrato il Comandante della Forza Multinazionale NATO KFOR, Generale di Divisione Francesco Paolo Figliuolo, e tutti i militari italiani impiegati a Pristina, con i quali ha celebrato la messa in coena Domini nella cappella di Camp Film City, la base in cui è dislocato il quartier generale della missione KFOR.
Il giorno seguente, l’Ordinario Militare ha incontrato a Pristina l’Amministratore Apostolico di Prizren, Monsignor DodëGjergji, e si è poi recato a Leskovac/Leskoc presso la Casa Famiglia della “Caritas Umbria in Kosovo”, gestita dal Signor Massimo Mazzali e dalla moglie Cristina.
La struttura si occupa fin dai primi anni dopo il conflitto dell’accoglienza di numerosi orfani Kosovari, senza distinzione di etnia o religione e supporta un importante progetto educativo a favore di bambini orfani, vittime di violenze o provenienti da gravi situazioni di disagio o degrado familiare; da sempre il contingente italiano in Kosovo è vicino alla Casa Famiglia e ad essa ha dedicando molti progetti di collaborazione. La visita di Monsignor Marcianò sottolinea l’importanza del lavoro svolto dai volontari della struttura.
La giornata del Venerdì Santo si è conclusa con la celebrazione della Via Crucis al quartier generale di KFOR.
Nella giornata di sabato, l’ordinario militare ha dapprima visitato la base dei carabinieri della MultinationalSpecialized Unit in Pristina, per poi partecipare in serata alle celebrazioni religiose che si sono svolte nella Cattedrale Cattolica di Pristina. La domenica di Pasqua, l’Ordinario Militare si è recato presso Camp Villaggio Italia di Pec/Peja, base operativa del contingente italiano in Kosovo integrato nel Multinational Battle Group West, unità multinazionale comandata dal Col. Carlo Cavalli. Qui ha incontrato i militari italiani per un breve saluto ed ha celebrato con loro la Santa Messa della Resurrezione, nel corso della quale ha conferito a sei militari italiani il Sacramento della confermazione.
L’Ordinario Militare si è trattenuto presso Camp Villaggio Italia, in compagnia dei militari italiani e dei ragazzi della casa famiglia di Leskovac/Leskoc, ai quali sono stati distribuiti alcuni giocattoli e del materiale didattico. (aise)

Posted in: Uncategorized