Croazia: Dobro dosli

Posted on July 5, 2013


Di Giorgio Castore

L’allargamento dei confini della UE prosegue: dopo la Slovenia, entrata anche nella zona Euro e negli accordi sullo spazio Schengen per la libera circolazione delle persone, ora è il turno della Croazia che si aggiunge, ventottesima, ai Paesi EU.
Il processo di adesione è stato lungo e non soltanto per gli adeguamenti normativi della legislazione nazionale ai principi europei, ma anche per i giudizi svoltisi presso il Tribunale Penale Internazionale dell’Aja per crimini commessi durante la guerra civile degli anni novanta nell’ex Jugoslavia. Ed anche i problemi irrisolti con i paesi confinanti, Slovenia ed Italia, hanno rallentato il processo di adesione della Croazia all’UE.

In particolare la Slovenia lamentava il mancato rispetto, da parte dei croati, delle acque territoriali, mentre l’Italia continuava a non vedere risoltoZagabria: monumento al Bano Jelačić con soddisfazione il contenzioso sui beni degli sfollati nel periodo della II guerra mondiale.
L’atteggiamento di due paesi UE, come l’Italia e la Slovenia, sull’ammissione della Croazia nella UE era importante, ma era pure interesse di tutti i paesi UE, Italia e Slovenia compresi, l’ingresso della Croazia, anche perché il processo di allargamento non si è esaurito ed ora sarà il turno della Serbia che spingerà ancora più in avanti i confini dell’Unione.
Il benvenuto nella UE che anche noi diamo alla Croazia non è di circostanza. In quel Paese, in particolare in Istria, a Fiume ed in Dalmazia, vive una consistente collettività di italiani, che, tuttavia, non è mai emigrata, come tutte le altre collettività di italiani sparse per il mondo, fuori dai confini patri. Si tratta di una collettività autoctona i cui membri amano definirsi cittadini croati di nazionalità italiana. Ora li sentiremo ancora più vicini e ci auguriamo che finalmente nelle nostre scuole si insegni quella parte di storia che li riguarda più da vicino.

 

http://www.italiani.net/esteri/esteri-cat/140-croazia-dobro-dosli.html

Posted in: Uncategorized