Grande Guerra “acchiappaturisti”

Posted on June 27, 2012


La Prima guerra mondiale diventa occasione di sviluppo turistico. Su questa opportunità, Turismo Fvg ha realizzato un apposito sito internet (www.itinerarigrandeguerra.it) che raccoglie luoghi, personaggi e avvenimenti della Grande Guerra per farne una vetrina da proporre a potenziali visitatori.

 

Il progetto, che vede il Friuli Venezia Giulia capofila ma che coinvolge anche Veneto, Lombardia e le Province autonome di Trento e Bolzano, ha portato alla realizzazione di un portale che contiene 400 foto, oltre 50 testi e una cartografia dettagliata con tutti i luoghi e gli itinerari relativi alla Grande Guerra, dallo Stelvio fino al Carso. «Il sito ha una valenza indubbiamente turistica – ha commentato il direttore generale di Turismo Fvg, Edi Sommariva – ma fornisce una visione ampia della Prima guerra mondiale anche sul piano politico e sociale grazie a un lungo e preciso lavoro di ricerca svolto sui libri e su internet ma anche sul campo dai nostri ricercatori che hanno camminato per oltre 170 chilometri complessivi».

 

Il sito è composto da varie sezioni che partono dalle Regioni coinvolte, con i luoghi di interesse e la possibilità di accedere direttamente al servizio di prenotazione on-line di alberghi e pacchetti turistici. Una parte è dedicata ai luoghi (musei, monumenti, edifici storici, itinerari) mentre la parte più propriamente storica conta da un lato su una sezione dedicata agli avvenimenti della Grande Guerra: dalle armi utilizzate alla vita nelle trincee, dall’altro su un capitolo dedicato ai personaggi del conflitto, sia da parte italiana che sul versante austro-germanico.

 

Un lavoro partito due anni fa che ha coinvolto enti locali, associazioni, pro loco e consorzi turistici, impegnando una spesa complessiva di 900 mila euro (suddivisi tra lo Stato e le Regioni interessate). «Questo è un punto di partenza – ha spiegato Sommariva – in quanto l’obiettivo ora è quello di mettere on-line la traduzione del sito in sloveno, tedesco e inglese oltre a fornire l’accesso anche su supporti quali i-pad e tablet». Inoltre, in vista del 2014, centenario dell’inizio del conflitto, Turismo Fvg sta approntando alcuni pacchetti turistici mirati: in questo senso si stanno studiando forme di collaborazione con la Slovenia e con l’Austria.

 

(fonte “Il Piccolo” 22 giugno 2012)