TCI e ANVGD per la scuola: la VI edizione di ”Classe Turistica”

Posted on April 5, 2012


 

Il terzo Seminario nazionale sul confine orientale ha registrato, tra gli altri interventi, quello del responsabile dell’Area Giovani, Educazione e Scuola del Touring Club Italiano, Leonardo Devoti, che è anche delegato dello storico ente di promozione turistica nel Gruppo di lavoro sul confine orientale istituito presso il Miur con le associazioni degli Esuli. Sono state proprio queste ultime a sollecitare la cooptazione del Tci, non di rado al centro di polemiche per alcune sue pubblicazioni dedicate all’Istria e alla Dalmazia.

 

Nelle recente occasione Devoti ha presentato la VI edizione del concorso Classe Turistica. Festival del turismo scolastico, promosso dal Touring Club Italiano in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e con l’Anvgd (che vi contribuisce) riservato alle Scuole Secondarie di II grado d’Italia e, in questa edizione 2012, anche alle Scuole Superiori delle minoranze italiane di Istria, Fiume e Dalmazia.

 

Raccontare dunque il proprio viaggio d’istruzione e promuovere la propria città o territorio quale meta di turismo scolastico, tramite foto, reportage, cortometraggi, sceneggiature e in qualsiasi altro modo, purché presentato su supporto multimediale. Tutto ciò è possibile ed è richiesto da questo progetto, che prevede due sezioni: Un viaggio di classe per raccontare l’esperienza del viaggio d’istruzione svolto e Vieni da noi per proporre il proprio territorio quale ipotetica meta di viaggio. La premiazione si svolgerà dal 17 al 20 ottobre 2012 a Grado (Gorizia).

 

«Il Festival nasce – si legge nella presentazione sul sito del Touring Club – dalla consapevolezza del valore formativo del viaggio d’istruzione, quale momento di arricchimento conoscitivo, culturale, umano e professionale, e del contributo fondamentale che esso può dare allo sviluppo di un’adeguata cultura del viaggio, rispettosa delle identità locali e protesa alla conoscenza, valorizzazione e tutela del patrimonio culturale e ambientale». Ma la novità di quest’anno è la sua apertura non solo a tutte le scuole superiori d’Italia come nelle edizioni precedenti, ma anche alle scuole appartenenti alle minoranze italiane di Istria, Fiume e Dalmazia. «Si tratta infatti – come spiega Devoti – di un’edizione speciale emersa dall’attività del Tavolo di lavoro fra Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e associazioni degli Esuli istriani-fiumani-dalmati che si avvale del contributo dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia e che è dedicata alla storia del confine orientale italiano. In particolare con l’edizione speciale del Concorso si vuole promuovere nelle scuole italiane i viaggi d’istruzione che abbiano come meta i luoghi storici quali quelli espressione della civiltà istriana, fiumana e dalmata; accrescere la consapevolezza e la conoscenza delle proprie origini culturali negli studenti italiani e in quelli di lingua italiana residenti in Slovenia e Croazia.

L’edizione 2012 si avvale della compartecipazione di Comune di Grado, FederEsuli, Anvgd, Libero Comune di Fiume in Esilio, Libero Comune di Pola in esilio; Libero Comune di Zara in esilio; Associazione delle Comunità Istriane, Unione degli Istriani; Coordinamento Adriatico e Università Popolare di Trieste.

 

Il Concorso si articola pertanto in quattro Sezioni competitive: Un viaggio di classe, per le Classi che descriveranno il viaggio d’istruzione svolto; Vieni da noi per le Classi che promuoveranno la loro città presso i coetanei; Vieni a conoscere Fiume, l’Istria e la Dalmazia, per le Classi residenti in quei territori; infine Viaggio nella civiltà Istriano-Dalmata, per le Classi che sceglieranno quei luoghi come meta dei loro viaggi d’istruzione. Vi possono partecipare le prime 4 Classi delle Scuole Secondarie di II° grado, statali e paritarie di tutta Italia; le prime 4 Classi delle Scuole Medie Superiori delle minoranze italiane di Croazia e Slovenia. Ogni Classe potrà inviare un solo elaborato caricato esclusivamente su un solo supporto multimediale, Cd Rom o Dvd. Il totale complessivo degli studenti e dei docenti che parteciperanno alle visite sui luoghi rievocati sarà di 250. Il programma, che sarà definito negli ultimi dettagli nelle prossime settimane, prevede le visite a San Sabba, alla Foiba di Basovizza, al Campo profughi di Padriciano, alla città di Pirano e l’incontro con le autorità; nonché la proiezione a Grado di un Dvd su Istria, esodo e Foibe. Seguiranno dunque altri aggiornamenti su www.anvgd.it e su www.classeturistica.it.

Posted in: Eventi altrove