Missoni, le sue creazioni inaugurano il mese italiano a Maribor

Posted on April 5, 2012


Sarà la mostra “Ottavio Missoni. Il genio del colore” – in programma dal 4 al 30 aprile a Villa Vetrinj – ad aprire la serie di manifestazioni culturali italiane a Maribor, capitale europea della cultura 2012. Il programma degli avvenimenti, dedicati all’Italia e alla cultura italiana – che si svolge con l’alto patronato del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano – è stato presentato ieri a Capodistria dall’ambasciatrice d’Italia in Slovenia, Rossella Franchini Sherifis. «Siamo orgogliosi di poter presentare un programma tanto ricco nonostante la crisi», ha dichiarato soddisfatta l’ambasciatrice.

Nell’organizzare e proporre le manifestazioni con cui l’Italia presenta sia tradizione che modernità, ha collaborato anche l’Unione italiana, la massima organizzazione rappresentativa della minoranza italiana in Slovenia e Croazia e ieri, alla conferenza stampa, era presente il presidente della Giunta esecutiva, Maurizio Tremul. La mostra dedicata a Ottavio Missoni, marchio inconfondibile del Made in Italy, le cui creazioni sono state esposte nei più prestigiosi musei e gallerie d’arte del mondo, aprirà questa serie di importanti avvenimenti culturali. Nato in Dalmazia, con una storia da sportivo, artista e grande artigiano della moda, Missoni è uno «tra i più prestigiosi e riconosciuti stilisti contemporanei, il cui inconfondibile e sapiente uso del colore – si legge nel testo di presentazione – coniuga estro e arte». Il 5 aprile, sempre a Villa Vetrinj di Maribor (fino al giorno 30), sarà inaugurata invece l’esposizione “Imago Trieste”, un omaggio alla città giuliana e al suo entroterra.

Lo stesso giorno, nel Salone degli Specchi del Teatro popolare sloveno, in un concerto di musica classica si esibiranno i nomi più importanti della comunità nazionale italiana in Slovenia e Croazia, da artisti già affermati fino ai giovani talenti emergenti. Dal 6 al 30 aprile, ancora a Villa Vetrinj, sarà esposta la collezione delle copie degli antichi mosaici di Ravenna, mentre il giorno 11 aprile, nella stessa sede, sarà presentato il progetto multimediale “Istria nel tempo”, realizzato da TV Capodistria e dal Centro di Ricerche storiche di Rovigno. Il giorno 11, nel Salone degli Specchi del Teatro si terrà il recital pianistico di Martina Frezzotti. Dal 12 al 30 aprile il pubblico potrà ammirare il DigiArt Studio di Fabio Fonda, il giorno 17 ci sarà una presentazione speciale di “DigiArt Noveau: Ristrutturazione del Palazzo Terni–Dei Rossi, Trieste”. Chiuderanno la serie di avvenimenti la presentazione della Casa editrice Edit e dell’antologia “Versi diversi” (23 aprile, Villa Vetrinj) e il concerto di Folkhistria (26 aprile, cinema Udarnik), con l’esibizione dei più noti musicisti folk istriani, autentico omaggio alla realtà plurietnica della penisola e al dialogo tra le sue genti

.

Franco Babich

“Il Piccolo” 29 marzo 2012

Posted in: Eventi altrove